Puoi trattare la ginecomastia in modo semplice e veloce.

Ginecomastia

Rappresenta la condizione benigna più comune del seno maschile ed è più comune di quanto si possa pensare: ogni dieci uomini, adolescenti, adulti o anziani, cinque sono portatori di ginecomastia. Gli uomini che hanno uno sviluppo esagerato del seno possono spesso essere imbarazzati dalla situazione, in particolare gli adolescenti, che si astengono persino dal socializzare a causa della loro condizione. Fortunatamente, la chirurgia plastica propone diverse alternative per il trattamento della ginecomastia, con procedure rapide e indolori.

Il termine ginecomastia fu introdotto da Claudio Galeno, detto Galeno, importante medico romano del secolo II. In precedenza era definito come uno sviluppo anormale del tessuto adiposo mammario, che attualmente è definito come pseudoginecomastia o falsa ginecomastia. È una condizione molto frequente, fisiologica in 3 picchi di vita: nascita, pubertà e senescenza. Dal greco gyne (donna) + mastos (relativo ai seni), letteralmente seni femminili, ginecomastia è il termine usato nella pratica clinica per designare una disfunzione che colpisce gli uomini a causa dell'eccessivo sviluppo del loro seno. Si dice che il seno femminile sia questa disfunzione che colpisce solo gli uomini, poiché i portatori sviluppano eccessivamente il seno, che è molto simile al seno femminile, sia in termini di volume che di forma, e può svilupparsi solo in uno o entrambi i seni. A priori, è una condizione benigna, ma può anche significare una malattia sottostante. Questa disfunzione è fondamentalmente dovuta a cause fisiologiche, patologiche o idiopatiche, che colpiscono principalmente gli adolescenti alla pubertà.

La Clinica Zamarian offre procedure all'avanguardia per il trattamento della ginecomastia, in grado di eliminare l'imbarazzo e l'imbarazzo che porta questo inestetismo antiestetico, puntando sempre al benessere dei suoi pazienti.

Folha di San Paolo

Il Dottore Walter Zamarian Jr. commenta la ginecomastia sul quotidiano Folha de São Paulo – FolhaTeen 21/03/2011.

Cause

Fisiologico o ormonale

È una delle cause più comuni. Risulta da cambiamenti nell'equilibrio fisiologico degli ormoni nel nostro corpo, di solito steroidi, che includono gli ormoni sessuali. In questo tipo, non c'è presenza di una malattia sottostante. Può verificarsi nei neonati, negli adolescenti alla pubertà, con un picco di incidenza intorno ai 13-14 anni di età, e negli anziani, nei quali l'incidenza più alta si verifica dopo i 70 anni di età.

L'ingrossamento del seno nei neonati è dovuto alle elevate concentrazioni di estradiolo e progesterone materni e non è necessario alcun trattamento, poiché regredisce in poche settimane. Negli adolescenti, invece, la ginecomastia ha un alto tasso di incidenza e si manifesta proprio per lo stadio in cui si trova il paziente: la pubertà, caratterizzata da ampi e improvvisi cambiamenti ormonali. La ginecomastia fisiologica negli adolescenti è caratterizzata da crescita asimmetrica del seno e ipersensibilità nella regione. La ginecomastia fisiologica senile non ha una definizione molto concreta, ma si suggerisce che si tratti di un'attività accelerata dell'enzima aromatico periferico secondario in concomitanza con un possibile ipogonadismo correlato all'età. Il capezzolo e l'areola mostrano raramente cambiamenti significativi, sebbene l'ipertrofia dei capezzoli e l'allargamento delle areole possano verificarsi nei gradi più gravi.

Patologico

La ginecomastia patologica, a sua volta, è quella che deriva da una malattia già presente nell'organismo, che fondamentalmente si traduce anche in uno squilibrio ormonale. Si divide in cause tumorali e non tumorali. Può colpire l'individuo a qualsiasi età e non esiste una fascia di età con la più alta incidenza, poiché il suo sviluppo dipende esclusivamente dalla malattia.

Le cause del tumore possono essere trovate nei testicoli o al di fuori di essi, cioè possono essere dovute a tumori testicolari o extratesticolari. Di solito, questa definizione viene utilizzata perché i testicoli coinvolgono la maggior parte degli ormoni sessuali. Le cause non tumorali possono si verificano a causa di: cause senescenti dell'età, ipogonadismo, endocrinopatie (malattie legate agli ormoni), malattie del fegato (malattie del fegato, come la cirrosi alcolica e non alcolica), malattie della tiroide, alterazioni dello stato nutrizionale, vero ermafroditismo, tra gli altri. La causa della ginecomastia patologica deve essere prima trattata, quindi i suoi conseguenti antiestetici difetti.

Idiopatica

Derivato dal greco idios (personale, proprio) + patheia (sofferenza), una causa idiopatica può significare una causa oscura o sconosciuta, oltre che spontanea. La ginecomastia idiopatica è la più comune delle tre. È causato da fattori sconosciuti o per i quali non si conosce il motivo esatto.

Farmaci

Dott. Walter Zamarian Jr. spiega che “oltre alle cause fisiologiche, patologiche e idiopatiche della ginecomastia, ci sono alcuni farmaci e farmaci che, se usati in eccesso, possono innescare l'ingrossamento del seno maschile”. Possono essere suddivisi in farmaci e farmaci con meccanismi noti e sconosciuti. Sono:

Ecco perché, tra le altre ragioni, è necessario conoscere la storia, i farmaci e i farmaci del paziente e chi usa e ha utilizzato. Per questo, il dott. Zamarian richiede alcuni esami di laboratorio e dialoga con il paziente durante la visita in modo che possa formulare una corretta diagnosi di ginecomastia. I pazienti che usano uno qualsiasi di questi farmaci dovrebbero interromperne l'uso per sottoporsi a un intervento di chirurgia plastica.

Preoperatorio

La domanda

Quando si considera di sottoporsi a un trattamento per l'aumento del seno maschile, la paziente deve sottoporsi a un esame fisico e a una consultazione preventiva. Nelle pazienti non obese viene eseguita una palpazione di almeno 2 cm del tessuto mammario subareolare per confermare la diagnosi di ginecomastia. All'esame, la vera ginecomastia può essere vista quando abbiamo una certa quantità di tessuto fibroelastico retroareolare solido e mobile, in quanto sono ghiandole, così come la demarcazione tra il tessuto compatto e il grasso adiacente. Per esclusione, se alla palpazione si evidenzia un tessuto molle, privo di compattezza, generalmente i casi come questo sono di pseudoginecomastia, situazione in cui questo disco ghiandolare non è identificato, ma solo grasso.

Tipi

Fondamentalmente, possiamo definire tre tipi di ginecomastia: vera, pseudoginecomastia e mista.

La ginecomastia comune o "vera" è caratterizzata da ipertrofia benigna e iperplasia delle ghiandole mammarie, solitamente a causa di cambiamenti ormonali. La pseudoginecomastia è caratterizzata da un aumento del grasso nel seno, cioè il tessuto adiposo locale diventa più grande. La ginecomastia mista, a sua volta, è caratterizzata da entrambi ipertrofia delle ghiandole mammarie e dall'accumulo di grasso nella regione. Il tipo di ingrossamento del seno maschile è solitamente correlato alla durata della disfunzione: la pseudoginecomastia regredisce più facilmente, la ginecomastia vera è nel mezzo, mentre la ginecomastia mista è la più complessa di tutte, avendo una durata prolungata, e molte a volte non regrediscono senza intervento chirurgico intervento.

L'importanza della diagnosi

Come abbiamo spiegato in precedenza, è molto importante che il chirurgo plastico sappia diagnosticare correttamente la ginecomastia, perché, oltre ad interferire con la scelta del corretto trattamento, può essere confusa presentando molti sintomi simili a quelli di:

Classificazione classica (Simon et al.)

Per avere una base durante la valutazione, esiste una scala realizzata da Simon & cols. che classifica, in gradi, la gravità della ginecomastia, considerata la classica classificazione della ginecomastia. I gradi IIb e III possono già caratterizzare la cosiddetta macroginecomastia, che sono fasi molto gravi di questa disfunzione.

Classificazione moderna (Cordova e Moschella)

Esiste anche una classificazione più moderna di Cordova e Moschella che classifica la ginecomastia nella sua gravità in base a tre criteri: dimensioni, distensione cutanea e livello di ptosi (cadente).

Dopo l'analisi e raggiunta una conclusione in quale grado si trova il paziente, il dott. Zamarian può quindi stabilire in sicurezza un piano chirurgico esatto per il tuo trattamento.

Esami obbligatori

Dott. Zamarian ordina alcuni esami di laboratorio prima che il paziente venga sottoposto a ginecomastia. Gli esami sono molto utili quando si tratta di conoscere la storia della paziente, nonché l'uso di farmaci e farmaci che potrebbero aver causato l'eccessivo ingrossamento del seno. Ci sono anche alcuni cambiamenti interni negli organi associati alla ginecomastia che vengono rilevati solo dagli esami, vale a dire: fegato, reni, corteccia surrenale, polmoni, ghiandola pituitaria (ipofisi), gonadi e / o prostata. Di solito, il dott. Zamarian richiede un esame emocromocitometrico completo, I, elettrocardiogramma e rischio chirurgico (valutazione con un cardiologo), per poter eseguire interventi di chirurgia plastica al seno maschile con la massima sicurezza e cura. Nei casi meno gravi, quando possono esserci dubbi sul tipo di ginecomastia, l'ecografia mammaria diventa molto utile per escludere la lipomastia, rilevare neoplasie e valutare il volume del tessuto mammario. In caso di possibile tumore, il Dott. Zamarian consiglia al paziente di sottoporsi a una mammografia.

Anestesia

Nel trattamento della ginecomastia, il Dott. Zamarian preferisce l'anestesia generale eseguita dal suo team di anestesisti altamente qualificati. Eseguono un'anestesia moderna, con farmaci all'avanguardia, in modo che il paziente si svegli circa tre minuti dopo la fine dell'intervento.

L'intervento chirurgico

Le incisioni utilizzate nella chirurgia plastica della ginecomastia in Brasile possono variare in base al grado di ginecomastia. Il più delle volte, il trattamento può essere eseguito solo con la liposuzione e, per questo motivo, le incisioni sono due "fori" sotto ogni seno. Se, al termine dell'intervento, è necessario asportare la ghiandola rimanente, si può praticare un'incisione di tipo "Webster", oppure un'incisione a mezzaluna inferiore nell'areola stessa, attraverso la quale si rimuove la piccola ghiandola. Nei casi più avanzati di ginecomastia possono essere indicati altri tipi di incisioni, come la "T" rovesciata o un'incisione combinata nel solco e intorno all'areola, senza comunicazione tra loro.

Postoperatorio

Il recupero è molto agevole, basta evitare lo sforzo fisico per un mese, oltre a dormire sulla schiena durante questo periodo. Il drenaggio linfatico dovrebbe essere iniziato intorno al quinto giorno dopo l'intervento chirurgico e l'endermologia il decimo. Non è necessario rimuovere i punti, poiché il Dr. Zamarian utilizza la colla chirurgica (cianoacrilato) per completare l'intervento. Dopo un mese puoi dormire su un fianco, fare esercizi leggeri come camminare e andare in bicicletta. Raccomandiamo l'uso di un indumento compressivo per un periodo di due mesi.

Domande frequenti

C'è un'età minima per eseguire interventi di chirurgia plastica per ginecomastia?

No. Poiché si tratta di una semplice procedura di correzione e di una disfunzione abbastanza imbarazzante per qualsiasi uomo, una volta diagnosticata la ginecomastia e rimossa la possibilità che il paziente abbia una malattia che potrebbe averla generata (ginecomastia patologica), la chirurgia plastica per la correzione della ginecomastia può essere eseguito, purché vi sia il consenso del paziente, nonché l'autorizzazione e il consenso dei genitori, nei casi in cui il paziente sia minorenne.

Qual è la durata media della chirurgia plastica per correggere la ginecomastia?

Da una a due ore, a seconda che tu debba o meno rimuovere le ghiandole.

C'è bisogno di un ricovero dopo l'intervento chirurgico?

Questo è un trattamento semplice che ti permette di essere dimesso lo stesso giorno. Tuttavia, nei casi più gravi, può essere necessaria una maggiore asportazione di tessuto (pelle), che indica un ricovero di 24 ore.

Vuoi toglierti la maglia senza vergogna?

Scopri com'è semplice curare la tua ginecomastia e ritrovare la tua fiducia, permettendoti di andare in spiaggia o in piscina senza paura di toglierti la maglietta. Divertiti e ricorda quanto è bello indossare di nuovo una maglietta attillata. Dopotutto, meriti di essere felice!

Sei pronto per questo cambiamento? Fissa un appuntamento!

Prenota il tuo appuntamento di ginecomastia in Brasile con il Dott. Walter Zamarian Jr.
+55-43-99917-9779

Chirurgo plastico in Brasile

walter@drzamarian.com

Rua João Wyclif, 111, Sala 1702
Londrina - PR
CEP 86050-450
Brasile

+55-43-99917-9779



Segui su Instagram: @walterzamarianjr



English | Français | Italiano | Português | British English